Giro ad anello autunnale della Val di Mello | Rifugi di Lombardia TORNA AL SITO
Per usufruire di tutte le funzionalità del portale aggiorna Internet Explorer alla versione 9.0 o successive oppure scarica Mozilla Firefox o Google Chrome.
Trekking

Giro ad anello autunnale della Val di Mello

  • Durata complessiva: 3:30
  • Difficoltà: T,E

Un’itinerario ad anello con ampi panorami per vivere l’evento del foliage in Val di Mello

Molto conosciuta in estate e spesso dimenticata in autunno, la Val di Mello è una valle che offre il meglio del foliage lombardo in questa stagione.

La particolarità dei colori è data dalla particolare conformazione geologica. Si tratta infatti di una valle circondata da alte pareti che in ottobre portano l’ombra molto presto sul piano della valle.

Qui l’autunno con i suoi colori inizia verso il 20 del mese una decina di giorni in anticipo rispetto a valli più soleggiate.

Da San Martino ci si porta, una volta superato il ponte dentro il paese girando a destra fino a raggiungere il posteggio del campo da calcio. Qui inizia il nostro percorso, prima in un bellissimo e fitto bosco di latifoglie, che in salita, porta lungo il fiume. Il percorso all’andata si svolge lungo la sinistra idrografica della valle fino a località Rasica.

Salendo il sentiero prima di arrivare al piano della valle si può ammirare la cima del Cavalcorto e della Val Merdarola.

Arrivati sul piano in circa 30 minuti, si inizia ad ammirare il paesaggio della valle, fatto di alte pareti dipinte da macchie rosse, marroni e verdi, rispettivamente dei faggi e delle conifere che sfidano la gravità attaccate alle pareti.

Si prosegue sempre lungo la sponda sinistra idrografica del torrente fino ad arrivare al bivio con la Val Romilla e Rasega. Ora si attraversa un ponte sulla sinistra, che offre una splendida veduta sul torrente, per poi dirigerci a destra per Casera Pioda.

Il sentiero si fa più ripido e si inoltra in fitto bosco di abeti e pini permettendo di osservare alcune piccole cascate d’acqua. Ora facendo attenzione ai bolli rosso/bianchi si prosegue sempre in salita facendo attenzione se le rocce sono bagnate, fino ad arrivare ad un bivio segnato con cartello verso il punto panoramico, che merita di essere visitato.

Visitato il punto panoramico si torna sui propri passi e si svolta a destra sempre un salita fino a giungere all’Alpe Pioda in circa 15 minuti.

L’alpeggio fa anche da ristoro ma nella stagione autunnale è bene informarsi se è aperto o meno. Dall’Alpe Pioda si gode di un ampio panorama su tutta la valle.

Una volta riposati si può scendere percorrendo fino a Rasega il sentiero di andata in discesa. Giunti a Rasega invece di riprendere il ponte si prosegue sulla comoda mulattiera che porta fino al campeggio e al ristoro Gatto Rosso ad inizio valle. Da qui in piano si raggiunge un bivio a sinistra lungo la strada (segnalato) che permette di attraversare la valle grazie alla passerella di un ponte tubo e quindi di riportarci sul sentiero di salita che proviene dal campo da calcio.

 

 

 

Immagini
Tempo di percorrenza

3 ore e mezza senza soste.

Dislivello complessivo

650m di dislivello

13 Km totali

Inizia l’avventura Informazioni utili per affrontare l’escursione proposta

Ti potrebbe interessare…

Ecco altri itinerari vicini a quello scelto