TORNA AL SITO
Per usufruire di tutte le funzionalità del portale aggiorna Internet Explorer alla versione 9.0 o successive oppure scarica Mozilla Firefox o Google Chrome.

La ricetta dello Strudel di mele che si tramanda di generazione in generazione.

Anna, chef del Rifugio Grassi ci svela i segreti e suggerimenti per preparare il delizioso strudel di mele in tutte le sue varianti. 

 

Preparazione per la pasta di strudel 
Sbattere bene con la frusta un uovo con un bicchiere piccolo d’olio e uno di latte tiepido.
Aggiungere circa 1/2 kg di farina bianca e impastare bene con le mani per dieci minuti finché la pasta risulta morbida ed elastica. Se la pasta si attacca alle mani, aggiungere altra farina. Impastare bene: quanto più a lungo si lavora la pasta, tanto migliore sarà il risultato. Lasciarla riposare al caldo per dieci minuti (per esempio, adagiarla dentro una terrina vicino alla stufa o al termosifone, e coprirla con un piatto caldo).

 

Preparazione
Sbucciare e tagliare a fette 12 mele renette (le renette, mele pastose e acidule, sono ideali, ma in realtà qualunque tipo di mela va bene!), aggiungere l’uvetta ammollata in acqua calda, la cannella macinata, la scorza di limone grattugiata, i pinoli  o le nocciole tritate, i fichi secchi tagliati sottili. Stendere la pasta con il matterello, tirandola molto sottile senza strapparla. Questo procedimento è abbastanza delicato, richiede un tavolo grande e ben infarinato e molta pazienza.
Grattugiare il pane secco sulla pasta, versarci sopra il ripieno, spolverare con poco zucchero o con due cucchiai di miele e chiudere (zucchero o miele non sono strettamente necessari e si possono eliminare se si decide per esempio, di
aumentare la quantità di uvetta e fichi secchi nel ripieno). Sollevare delicatamente lo  strudel, posarlo sulla placca del forno e cuocere per un’ora a 180° C.
Se necessario, si può stendere la pasta su un canovaccio per poterla chiudere e sollevare con più facilità.
Nota bene: lo strudel è un dolce facile da fare, ma richiede tempo e pazienza per sbucciare le mele e ricordare tutti i passaggi.

Non è un dolce da fare in fretta, perché si rischia di dimenticare qualche ingrediente!

Si possono elaborare molte varianti: strudel di ricotta e lamponi, strudel al cioccolato.
Una variante da noi sperimentata è quella dello strudel di mele e banane (senza cannella, scorza di limone, uvette, pinoli, fichi secchi). È molto buono e più semplice da preparare! Infine, la pasta originale dello strudel – come da ricetta viennese – andrebbe  fatta senza uovo: solo farina, latte e olio. La pasta originale viennese è, però, molto più difficile da rendere sottile senza strapparla, per questo motivo e per praticità, noi preferiamo aggiungere l’uovo (secondo l’italiana ricetta trentina).

 

Ingredienti per pasta di strudel (dosi per 2 strudel)
1 uovo;
1 bicchiere piccolo d’olio;
1 bicchiere piccolo di latte tiepido;
1/2 kg di farina bianca;

Per il ripieno
12 mele renette;
100 gr di uvetta ammollata in acqua calda;
cannella macinata;
scorza di limone grattugiata;
pinoli o nocciole tritate;
fichi secchi tagliati sottili;
pane secco;
zucchero o due cucchiai di miele;

Rifugi coinvolti nell'attività
Grassi

Rifugio Grassi

Località: Passo Di Camisolo 
Valtorta Quota 1987mt
Grassi Passo Di Camisolo 1987mt Grassi

I rifugi di Lombardia ti propongono:

Rifugi del gusto
Le Manfrigole di Alda
Rifugi del gusto
Strudel di Mele, una delizia per il palato
Rifugi del gusto
Corteno Golgi
Il Cuz: piatto tipico di Corteno Golgi
Rifugi del gusto
Cinghiale al Cioccolato? Si avete capito bene