TORNA AL SITO
Per usufruire di tutte le funzionalità del portale aggiorna Internet Explorer alla versione 9.0 o successive oppure scarica Mozilla Firefox o Google Chrome.
Vacanze in quota

Val Miller

Accesso

Lasciata l’auto in prossimità del Ponte del Guat, o nel parcheggio in prossimità del Rifugio Premassone (accesso con permesso), seguire le indicazioni del segnavia 23 passando in successione per Malga Premassone e Malga Frino.

Il gradone glaciale si supera con le “Scaledel Miller”, tortuoso e ripido sentiero che porta all’imbocco della Val Miller. Il rifugio Gnutti è tappa del trekking dell’Adamello.

Da vedere

La Val Miller è di origine glaciale, come tutte le valli adamelline, ma in questa si possono agevolmente osservare, subito soprale “scale” e in tutto il percorso, le tipiche rocce montonate, ovvero lisciate dall’azione levigatrice dei ghiacci.

Consigliamo senz’altro la visita al Laghetto Miller (2270 m slm, 30’ dal rifugio) e dal Pantano del Miller (2423 m slm, 1h dal rifugio). Lungo il percorso è visibile la Primula della Val Daone, endemica del gruppo adamellino. Sono altresì presenti stambecchi, numerose marmotte, la lepre variabile e, nei dintorni delle zone umide, la rana temporaria.

Ascensioni

Dal rifugio si può salire al Monte Adamello (3.539 slm) attraverso l’omonimo passo, Cima Plem (3.182 slm) e il Corno Miller (3.373 slm).

Nei pressi del rifugio ci sono numerose vie d’arrampicata, sportiva ed alpinistica (info presso il rifugio).

Immagini
Difficoltà

Escursionista

Ti potrebbe interessare…

Ecco altri itinerari vicini a quello scelto