TORNA AL SITO
Per usufruire di tutte le funzionalità del portale aggiorna Internet Explorer alla versione 9.0 o successive oppure scarica Mozilla Firefox o Google Chrome.
Immagina,Scopri Immagina Immagina,Scopri Scopri

Al panoramico Corno dell'Adamè

Splendido balcone panoramico sulla sottostante omonima vallata il Corno dell’Adamè

La gita è per tutti sino alla testata della Val Adamè ma poi è riservata agli esperti muniti della necessaria attrezzatura da ghiacciaio. Consigliabile è affrontare l’itinerario ad inizio stagione quando la presenza di neve facilita la marcia sia sul ghiacciaio che nei tratti ripidi in cui altrimenti affiorerebbero detriti e rocce non sempre stabili.

Si parte dalla Malga Lincino, raggiungibile in automobile da Saviore e dalla località Rassega.

Un comodo anche se ripido sentiero (le scale dell’Adamè) ci porta nei pressi del rifugio Lissone da dove comincia la lunga risalita nella semipianeggiante Val Adamè. Si passa accanto al rifugio Cai Cedegolo.

Si lascia a destra il bivio con i sentieri segnalati che portano verso la Porta di Buciaga e la Conca delle Levade dove sorge il Bivacco Baroni e si continua la risalita sul fondo della valle dove sembra di non riuscire a guadagnare mai quota. Si raggiunge cosÏ il Cuel del Manzoler, vecchio ricovero di pastori, sperduto tra le pietraie granitiche al cospetto delle tonalità azzurre di quella possente lingua del Pian di Neve che, travalicando i limiti dell’altopiano sommitale, scarica le sue seraccate alla testata della Val Adamè.

Si sale su pietraie e rocce montonate sino a mettere piede sugli ampi ed aperti spazi del Pian di Neve. La bianca distesa è circondata tutt’attorno da piramidi di roccia granitica tra le quali distinguiamo il Corno Bianco e il Monte Adamello. Ci si trova qui in una zona di crepacci che spesso obbliga a lunghi giri per evitare i buchi più aperti.

Dopo essersi spinti un poco verso il Pian di neve si piega decisamente a destra (Est) aggirando il Corno dell’Adamè ed evitando alcuni crepacci disposti nel senso di marcia. Ci si porta sul versante settentrionale del Corno dell’Adamè per poi raggiungere una sella tra il Corno dell’Adamè e l’Anticima di Monte Fumo.

A inizio stagione è talvolta possibile raggiungere la sella su neve dura; quando la neve è invece più scarsa è necessario salire su roccette e tratti abbastanza friabili. Da qui per facili roccette e detriti si segue la panoramicissima cresta e si raggiunge la vetta del Corno dell’Adamè.

Punto di partenza: Malga Lincino 1603m

Punto di arrivo: Corno dell’Adamè 3275 metri

ITINERARIO COMPLETO: Malga Lincino 1603m; Rifugio Lissone 2005m (ore 1); Pian di Neve; Sella 3200m circa (ore 5); Corno dell’Adamè 3275m (ore 5.15)

 

Tempo di percorrenza

5.15 h

Dislivello complessivo

1672 metri

Difficoltà

Turistiche sino al Rifugio Lissone; Escursionistiche alla testata della Val Adamè; poi Alpinistiche (F, Facile).

Rifugi coinvolti nell'attività
Città di Lissone

Rifugio Città di Lissone

Località: Adamè 
Saviore Dell'adamello Quota 2020mt
Città di Lissone Adamè 2020mt Città di Lissone

I rifugi di Lombardia ti propongono:

Trekking
Carona
Dal Rifugio Longo al Rifugio Calvi
Trekking
Saviore
Il rifugio Lissone e la cima Lesena
Trekking
Lago di Malga Bissina
Al rifugio Maria e Franco dalla Val di Fumo
Trekking
Valbondione
Al monte Torena